La storia del Raduno dell’Epifania – Parte 5: palloni speciali, piloti da tutto il mondo e… matrimoni volanti

Condividi:

Vai alla parte 4: la nascita dell’Aeroclub e il pallone “Città di Mondovì”

Negli anni 2000 il Raduno consolidò la sua presenza in città, diventando un’attrazione turistica fissa e al tempo stesso un evento di richiamo sempre maggiore per le mongolfiere da tutto il mondo. La notizia che i cieli monregalesi fossero fra i migliori di tutta Europa per volare (se non di tutto il mondo) si sparse fra i piloti, che vennero in massa al Raduno dell’Epifania.

Nel 2003 Mondovì ospitò anche il dirigibile della “TIM”, ma quell’anno il Raduno è ricordato soprattutto per un intoppo: un intervento della Guardia di Finanza bloccò i voli, sequestrando l’apparecchiatura per il rifornimento delle bombole a gas rilevando una carenza di autorizzazioni. I piloti volarono un giorno solo, poi furono costretti a stare a terra.

Il blitz della Finanza nel 2003

L’arrivo delle forme speciali
In questi anni si cominciarono a vedere sempre più spesso le cosiddette “special shape”, le mongolfiere dalle forme speciali.

In volo sui cieli di Mondovì si è visto… di tutto. Nel 2004 fecero spettacolo le mongolfiere gemelle della “Festo”: una coppia di palloni incredibili, con un balloon che vola.. al rovescio, attraverso una geniale trovata tecnica (la versa cesta si trova all’interno del pallone).

 

Le incredibili mongolfiere gemelle “Festo”
… avete capito il trucco??

Nel 2005 il Raduno fu vinto per la prima volta da una donna, la croata Marija Miklousic.

Nel 2006 a Mondovì arrivò “Scottish Piper”: una mongolfiera spettacolare, alta 40 metri (fra le più alte al mondo), col pallone che riproduceva un suonatore di cornamusa scozzese, pilotato dal britannico Muir Moffat. Al Raduno 2006 partecipò anche il campione mondiale, il tedesco Uwe Schneider; fra i partecipanti vi fu perfino un pilota dall’Alaska (James Rogina) e una dal Costa Rica (Tucker Comstock).

La “fiamma” del “British Gas”,
altro pallone presente nel 2006

Ma il raduno 2006 viene anche ricordato per un evento… rosa: il primo matrimonio in mongolfiera della storia, fra Paolo Bonanno e la moglie Nicole MalMaillefer.

Nel 2007 il Raduno registrò addirittura una presenza dall’Australia e la partecipazione del recordman Chris Dewhirst: l’unico uomo ad aver sorvolato in mongolfiera il monte Everest. Tra le forme speciali presenti quell’anno, tutti ricordano il “Lindstrand Newspaper Financial Times”, una mongolfiera che riproduceva una copia del “Financial Times” arrotolata. Di grande impatto anche il pallone francese Chaize JZ.22-F-12, dedicata ai fratelli Montgolfier che inventarono il volo aerostatico nel 1783.

Il “Financial Times”
Chaize JZ.22-F-12
Il Raduno di Mondovì del 2007 ospitò per la prima volta la presenza dell’unità mobile del RESMA, Reparto Sperimentale di Meteorologia Aeronautica dell’AMI: un sofisticato laboratorio meteorologico containerizzato in grado di fornire previsioni meteo in tempo reale, prezioso ausilio per i piloti.
Condividi: